bikepackingdolomitiendurancePercorsirandolomiticsSalite

LE STORIE DI DOLOMITICS: Andrea Zamperetti

Senza titolo-2

Senza titolo-22Quando si decide di partecipare ad un evento sportivo come una randonne di questo livello /dislivello non puoi inventarti niente per caso, tutto deve combaciare perché la macchina fisico abbia potenza e resistenza per poterlo superare. Allenamenti costanti, alimentazione attenta, sana, rinunce e fatiche che diventano stile di vita, senza se! senza ma! lo devi fare e basta!.. con grande determinazione per te stesso e per il risultato che ti sei prefissato. Siamo partiti con l'entusiasmo di un bambino, la saggezza di un adulto e la preparazione degna di un professionista. Guidare una bici sembra cosa da poco, facile, non è così, ci vuole concentrazione specialmente quando nelle discese la lasci andare dai sessanta agli ottanta all'ora, lì non puoi sbagliare niente, non si deve sbagliare niente. La randolomitics non lascia al caso niente, preparazione, testa, cuore devono essere in sintonia perfetta, perché quando una di esse viene a mancare le altre devono avere forza di compensare per continuare. Ora resta un'esperienza da ricordare, da raccontare, come qualsiasi altra cosa nella vita ti abbia messo alla prova oltre i tuoi limiti. Un grazie di cuore all'amico compagno di avventura Fiorindo….fortissimo!! lui scollinava sempre prima di me!…altro passo il suo da fare invidia….una cosa bella vi voglio raccontare che sancisce un'amicizia quando e vera….ad Alpi di Pampeago Lui era davanti come sempre…. all'arrivo i fotografi dell'organizzazione pronti allo scatto….lui ha rinunciato allo scatto personale, mi e venuto  incontro perché voleva farlo insieme a me….se non è amicizia questa….non so!  Grazie ancora Fiorindo sarà per noi impossibile dimenticare tutto questo…impossibile!!!    Mi mancava 500 metri all'arrivo…l'emozione, gioia, soddisfazione, un mix di vita che in un istante l'assapori al mille per mille…non ho saputo trattenermi…non è la prima volta….incredulo del risultato piangevo come un bambino e non mi vergogno assolutamente a dirlo è vita! Un grazie 1000 a tutti per i complimenti ricevuti…Graditissimi…..